Tricopigmentazione prima e dopo

Tricopigmentazione prima e dopo

La tricopigmentazione è una nuova tipologia di tecnica, che si adatta in maniera particolare a coloro che hanno perdita di capelli. Infatti questa va mascherare, qualsiasi tipo di calvizia, sia quelle totali ma anche quelle che richiedono un infoltimento dei capelli o anche la copertura di diverse cicatrici. Questa tipologia di lavoro, si ottiene andando a depositare in maniera microscopica, un elemento in maniera puntifor​me.

Come avviene la sua applicazione

Il risultato che si vuole ottenere, può essere sia in misura reversibile che misura non reversibile. La qualità del lavoro, dipende molto dalla tipologia di strumenti che vengono utilizzati ma anche dalla bravura della persona che svolgerà l’intervento.
L’applicazione di questo, avviene di solito in un massimo di 3 sedute, di cui due andranno fatte in maniera immediata, a distanza di un giorno l’una dall’altra, mentre una terza, andrà effettuata dopo 30 giorni circa.
Qualora poi si vada a scegliere quella che è la tipologia non permanente, bisognerà effettuare delle sedute di trattamento, che variano dalle 2 fino a un massimo di 3 annue. Mentre se si opta per quella di natura permanente, questa andrà controllata, con una frequenza di circa 5 anni l’una dall’altra.

L'efficacia

Grazie alle continue sperimentazioni e all’avanzamento delle tecnologie che diventano sempre più complesse ed efficienti, il genere di applicazione, sta diventando sempre più efficace e sempre più vicino, a quelli che sono i risultati sperati. Difatti questo ripropone a livello visivo, la stessa grafica, che avrebbero i capelli naturali, per cui non lascia assolutamente comprendere agli altri, che ci sia una mancanza di capelli.
Ovviamente la situazione iniziale in cui ci si trova, andrà a determinare, quello che sarà poi il risultato finale. In caso di mancanza di pochi capelli, il risultato sarà praticamente eccellente, non dando assolutamente addito, di aver praticato un intervento. In caso invece di mancanza totale dei capelli, l’intervento sarà molto più complesso e sarà forse più facile, riuscire a riconoscere, che questi non siano naturali, anche se stando agli ultimi sviluppi, risulta sempre più difficile poterlo notare.

Se quindi si sta vivendo una situazione di particolare disagio, per quella che è la propria mancanza completa dei capelli o anche per uno sfoltimento degli stessi, questo può essere un valido strumento, che andrà quindi a risolvere il problema e ci aiuterà a ritrovare, quella che è la serenità. Diverse persone infatti lo stanno provando o lo hanno già provato e si ritengono molto soddisfatte, di quelli che sono i risultati che sono stati ottenuti. Uno strumento quindi, che viste le avanzate tecnologie di cui ormai si dispone, può andare ad eliminare quasi completamente, quello che è il problema della calvizia, così che tutte le persone, possano continuare a godere, di quelli che sono dei capelli, che seppur finti, comunque donano quella che è la loro bella figura e che permettono agli occhi degli altri, di non farci sentire in imbarazzo o a disagio, in quelle che sono le varie situazioni quotidiane. Di solito la stragrande maggioranza delle persone, opta per quella che è l’applicazione temporanea, perché lascia spazio all’individuo, di poter decidere, se poi continuare con il trattamento, oppure debellarlo. Anche perché questo, non comporta un sacrificio particolare, visto che il trattamento temporaneo, andrà ricontrollato, solo una o due volte all’anno, per cui risulta quello più versatile, da vedere applicato su quella che è la propria persona.

Vedi Anche  Esame tricologico